Monthly Blogs for June 2017

Un piccolo passo per lavorare nel Mining e nella Tecno-finanza

Un piccolo passo per lavorare nel Mining e nella Tecno-finanza

Contracts, Blockchain, Colored coin… Inizia l’era della tecno finanza ed è subito rivoluzione! 

Questa mattina ho trovato un interessante articolo sul sito dell’Istituto Centrale delle Banca Popolare Italiana (https://www.icbpi.it/smart-contracts-la-vera-rivoluzione-della-blockchain/) che desidero condividere nel mio blog.

Spiega molto bene l’architettura ed il funzionamento di alcuni dei meccanismi che sono alla base delle Blockchain e degli Smart Contracts (la tecno-finanza per capirsi!) proprio in relazione al crescente mercato delle cripto-valute (crypto currencies). Nell’articolo che esamina storia, funzionamento e struttura si trovano particolari riferimenti alla cripto moneta denominata Ethereum (ETH) proprio perchè direttamente collegata agli Smart Contracts.

Scorrendo nella lettura, ed impegnandosi con un pizzico di immaginazione, dal mio punto di vista emerge chiaramente quanto sia importante questo cambiamento e la potenza dell’impatto che avrà nei prossimi anni sull’economia globale e sulla vita di tutti noi. – Una vera e propria parte della Terza Rivoluzione Industriale predetta da Rifkin.

  • In molti stanno già osservando da tempo il crescente fenomeno delle criptovalute e della tecno-finanza, pensando soprattutto a come iniziare ad operare nel settore in modo profittevole e da quale ambito specifico iniziare a muovere i primi passi.

Anche io in questi ultimi mesi, a fianco di un gruppo industriale, ho iniziato a valutare lo sviluppo di diverse iniziative nella tecno-finanza ed in settembre credo che finalmente inizieremo a muoverci in maniera pionieristica in questo nuovo settore proprio dall’attività di Mining. Infatti in settembre, e se i test andranno bene, prevediamo l’installazione in Italia di una piccola Mining Farm, dotata però di impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

  • Inizialmente ci siamo interessati al Trading, (rapido, appassionante ed indubbiamente profittevole), ma poi siamo subito stati travolti dal Mining, soprattutto perchè affascinati ed attratti dall’aspetto tecnologico ed informatico collegato al lavoro su i supercomputer.

Io mi sono occupato di sviluppare dei modelli previsionali economici in grado di prevedere il reale bilancio costi/benefici di una attività industriale dedicata al Mining con computer multi GPU. Ma c’è stato di più! Oltre ai modelli previsionali ed alle diverse pianificazioni industriali abbiamo letteralmente assemblato e messo a punto ben tre supercomputer adatti a lavorare per il mining.

  • Abbiamo scelto di iniziare a coniare (a fare mining) con ETH e XMR, due tra le più vivaci e promettenti criptovalute (secondo il nostro giudizio).

Costruire i computer è risultata subito una sfida entusiasmante ed immaginarne la gestione di almeno 100 unità, qualcosa di ancora più impressionante. Abbiamo iniziato a lavorare con i Chipset sia di AMD che di NVIDIA e adesso stiamo ancora eseguendo i nostri test per capire essenzialmente se in fondo minare, e soprattutto in Italia, conviene oppure no.

Vedremo a fine di questa calda stagione estiva. Intanto tra crolli del mercato delle Criptovalute e la scarsità dell’hardware necessario a costruire i server mining (soprattutto in merito alle GPU),  studiamo, proviamo ed andiamo avanti.

Fonti:

https://www.icbpi.it/smart-contracts-la-vera-rivoluzione-della-blockchain/
http://www.wallstreetitalia.com/flash-crash-ethereum-rivale-del-bitcoin-a-picco/

Lavorare di meno, lavorare meglio e guadagnare di più

Lavorare di meno, lavorare meglio e guadagnare di più

Ultimamente ho perso qualche “opportunità di lavoro” perchè dopo 17 anni di impegno e studio penso di dover guadagnare di più dal mio tempo, dalle mie capacità e dalla mia forte esperienza.

Da una parte non mi interessa un gran che, vivo bene lo stesso e proseguo sulla mia strada. Dall’altra invece, un po’ mi spiace perchè alla fine sembra quasi dover dire a certi clienti “No, mi spiace”, solo per partito preso.

In verità credo che l’esperienza e l’impegno che ho cumulato in tanti anni si riversi in ogni operazione che eseguo e che porto al successo o realizzazione.

– E’ un grande valore aggiunto per il progetto ed una sicurezza per il cliente. E chi ha lavorato come me, e chi conosce la natura di questi progetti, sa di certo di cosa sto parlando.

Comunque questo articolo (nemmeno troppo recente! http://nuvola.corriere.it/2012/03/06/nuove-professioni-cosa-fa-il-web-project-manager/)  spiega con precisione quello che in gran parte è il mio lavoro.
– Motivo per il quale non posso farlo ne sottocosto, ne gratis oppure per favore!
Nel caso in cui poi qualcuno di voi riesca a trovare un professionista che lo fa a molto meno o “per farvi un piacere” sono io ad essere ancora molto più felice per voi.

– Io nel mio tempo libero mi impegnerò a lavorare meglio su altre opportunità e con persone che maggiormente apprezzano il mio lavoro e la mia collaborazione e sarò certamente migliore.

Il messaggio non è direttamente rivolto a nessuno, ma è solo per chiarezza.